annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Raccomandata chiusura conto

Highlighted
finder

finder

Guru

@Yudi  ha scritto:

la Banca può avvalersi della facoltà di recedere dal contratto e di conseguenza di procedere alla chiusura dei rapporti in essere, in linea con quanto previsto dalle norme contrattuali, ok sono d'accordo ma almeno farmi sapere che fine hanno fatto i miei soldi e cosa fare per riaverli

 

 

***

 

Basta solo che gli comunichi altro IBAN sul quale accreditare i soldi.

 

Highlighted
Ogigia

Ogigia

Apprendista

Ciao @AnnaMaria_ING,

voglio credere che tutti i clienti (e sono tanti) che stanno sperimentando le spiacevoli conseguenze di queste chiusure inattese, lo siano per qualche motivata ragione. Tuttavia le loro testimonianze riguardo la totale assenza di riscontro da parte dell'istituto creano in me, ed immagiono in tutti gli altri clienti che leggono questi post (ed altri altrettanto numerosi reperibili anche sul profilo facebook), una certa agitazione e preoccupazione che potrebbe spingerli ad agire preventivamente con lo spostamento delle attività su altro conto e successiva chiusura del conto ING.

Non credo che ING auspichi tale reazione, a meno che non ci sia dietro un disegno più grande con una exit strategy dal mercato bancario italiano.

Escludendo tale ipotesi, mi attenderei dall'istituto una comunicazione, anche in questa sede, che tranquillizzi la clientela evidenziando, senza violare la privacy di nessuno, le casistiche generali che hanno portato alle chiusure unilaterali e rassicurando chi ci si è trovato coinvolto, per una più possibile rapida risoluzione.

Ad oggi mi sembra di capire che la maggior parte dei casi riguardi mancati aggiornamenti dei documenti di identità o questionari di verifica, che si sono accavallatti all'entrata in vigore della PSD2, con le conseguento complicazioni nell'accesso ai servizi online, che possono aver portato a ritardi da parte dei clienti ed ad azioni pricipitose della banca, dettate da preoccupazioni di conformità legale.

 

Se puoi, ti esorto a trasferire a chi di dovere queste segnalazioni in modo da poter ottenere un comunicato chiaro e trasparente per evitare un sempre meno improbabile esodo di clienti.

Highlighted
bacce

bacce

Apprendista

purtroppo la decisione di farci FUORI è stata presa  dai capoccia e in filiale non penso che possano far diversamente

Highlighted
marelibero

marelibero

Apprendista

Cara moderatrice, non facciamo finta di cadere dalle nuvole: capisco che la Ing può avere diritto di recesso, capisco un pochino meno che non lo motivi, anche in forma generica, ma NON CAPISCO PERCHE' MI CONCEDE SOLO 5 GG PER COMUNICARE NUOVO IBAN, PENA IL "MANTENIMENTO A PROPRIA DISPOSIZIONE DELLE SOMME GIACENTI".  NON LE SEMBRA UN PO' TROPPO? Sfido chiunque ad aprire via web un conto corrente con meno di 5gg.!!! E' FACILE DEDURRE CHE LA ING INTENDE APPROPRIARSI INDEBITAMENTE DELLE SOMME DEPOSITATE PER ALMENO 60 GIORNI  , OLTRE ALLE PENSIONI E TREDICESIME CHE , GUARDA CASO VENGONO TRA 5GG ACCREDITATE !!!!

Gradirei un Suo parere, grazie.

Highlighted
mau_80

mau_80

Specialista

Io ho aperto altro conto in 36 ore, di domenica

Highlighted
asterix7502

asterix7502

Apprendista

Anche a me è toccata la stessa sorte, idem per mia moglie (avendo conto cointestato, ci sono arrivate 2 raccomandate!) ... @AnnaMaria_ING è chiaro che non potete rispondere in questa sede dei singoli casi, ma a me sembra che ci sia un disegno preciso - vista la quantità di persone TUTTE INSIEME che hanno ricevuto questo trattamento - e dovreste invece indicare a chi si deve chiedere / dove ci si può rivolgere per avere maggiori spiegazioni, dal momento che una telefonata o una mail a qualunque contatto ING procura la stessa risposta: "non possiamo dire nulla per motivi di privacy" (!) Privacy di chi? Della banca immagino ... in ogni caso non penso che questa politica, sommata alla scarsa (o nulla) trasparenza nella comunicazione, gioverà alla situazione di ING: il passaparola è ancora importante, almeno qui in Italia!

Grazie per il NON servizio.

Highlighted
ulivo

ulivo

Apprendista

la stessa cosa sta succedendo a me.. e non so come recuperare i soldi che avevo sul conto. provo a chiamare.. nulla..

Highlighted
vittocecco

vittocecco

Esperto

Secondo me andrebbero distinte le due cose:

 

1) la volontà di ING di chiudere determinati conti correnti

2) l'impossibilità da parte dei correntisti di cui sopra di rientrare IMMEDIATAMENTE (in termini bancari, ovviamente) in possesso del loro denaro Smiley Sorpreso

 

Mentre per il punto 1) è facoltà dell'Istituto Bancario procedere in quel senso e nulla gli si può dire (al di là di sconoscere le motivazioni ma... se ne può fare a meno), il VERO problema è il punto 2)... ma voglio dire, stiamo scherzando?

E gli organismi di controllo "lasciano fare"... veramente molto strano e... tutto senza senso! Per non parlare poi dei 5 giorni di tempo!

 

Inviterei pertanto @Simone_ING  (o chi per lui) a fare chiarezza, UNA VOLTA PER TUTTE, non sulle motivazioni di tali chiusure ma sulle tempistiche e modalità di comunicazione ai correntisti di tale decisioni.

 

Personalmente ritengo assurdo che si proceda alla chiusura di un conto corrente senza che ci si sia accertati dell'avvenuto recapito della raccomandata (o del suo ritorno al mittente nel caso in cui sia stato superato il periodo di giacenza della stessa presso l'ufficio postale)...

Simone_ING

Simone_ING

Community Manager

Ciao @vittocecco 

nella comunicazione che inviamo sono indicate tutte le modalità e tempistiche per ricevere la liquidazione delle somme presenti sul C/C.

Per quanto riguarda la ricezione della raccomandata (fatta premessa che è dovere del clienti tenere i propri recapiti aggiornati), se non dovesse essere ritirata, sono previste modalità alternative per contattare il cliente.

 

 

 

 

 

Simone_ING
Community Manager
Highlighted
Antonikku

Antonikku

Apprendista

Inutile, io, residente da qualche mese in UK, ho comunicato tutto (IBAN etc.) da oltre un mese ma non mi hanno accreditato nulla.

Per ora si tengono i miei soldi.

 

Proporrei una class action, io mi aggregherei volentieri.

Se ci fosse qualcuno socio di Altroconsumo, che è ben al corrente di quanto capita, gli proporrei di chiedergli se si presta ad organizzare una class action almeno per riottenere i nostri soldi ed il ristoro dei danni per quelli per cui l'improvviso blocco della disponibilità dei propri soldi ne ha creati (per fortuna non a me).